Benvenuti su mallorn.it


Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Nei racconti fantasy di J. R. R. Tolkien, il mallorn (plurale mellyrn - Sindarin) è un tipo di grande albero.

I mallorn sono descritti come simili alle betulle: la loro corteccia era liscia ed argentea, e le foglie diventavano dorate in autunno. Le foglie dorate rimanevano sull'albero durante l'inverno e cadevano, coprendo il suolo, in primavera, quando spuntavano le nuove foglie, che erano verdi sul lato superiore e d'argento sotto. Frodo Baggins spiegò che aveva potuto sentire la vita dell'albero quando toccò un mallorn a Lothlórien.

Questi alberi originariamente crescevano a Tol Eressëa, e probabilmente anche a Valinor. I Noldor potevano aver portato dei mallorn a Gondolin, quando vennero sulla Terra di Mezzo, ma tutto fu distrutto con la caduta della città. Gli Elfi di Tol Eressëa portarono i mallorn agli Uomini di Númenor, e crebbero così sulle coste della Baia di Eldanna in quella terra. Tar-Aldarion, il grande Re Marinaio, non tagliò questi alberi...

Ciao. Questo sito è in costruzione. Powered by MediaTemple